Bibliografia

Bibliografia

  • Daniele Andreozzi, Piacenza 1402-1545. Ipotesi di ricerca, TIP.LE.CO, Piacenza, 1997, pp. 166-176;

  • Le Antiche famiglie di Piacenza e i loro stemmi, a cura di Giorgio Fiori et al., Piacenza, Tep, 1979;

  • Letizia Arcangeli, Gentiluomini di Lombardia, Edizioni UNICOPLI, Milano 2003, (in particolare pp. 365-419);

  • Roberto Bellosta, Gli uffici ed il governo della città. Ricerche sull'amministrazione sforzesca a Piacenza al tempo di Francesco e Galeazzo Maria Sforza (1448-1476), Dottorato di ricerca in Storia medievale, XII ciclo, coordinatore prof. Giorgio Chittolini, Anni accademici 1996/97, 1997/98, 1998/99;

  • Roberto Bellosta, Le “squadre» in Consiglio: assemblee cittadine ed élite di governo urbana a Piacenza nella seconda metà del Quattrocento tra divisioni di parte e ingerenze ducali, in «Nuova Rivista Storica», 87, 2003, 1-54, 2003;

  • Giovanni Vincenzo Boselli, Delle storie  piacentine, Piacenza, Salvioni poi Ghiglioni, 1793-1805, vol. III, pp. 93-94;

  • Piero Castignoli, A proposito del governo di Francesco Sforza (1448-1466) nei suoi rapporti con i poteri locali. Il caso di Piacenza, in «Bollettino Storico Piacentino», LXXVII (1982), fasc. 2, pp. 188-197;

  • Widar Cesarini Sforza, Il Consiglio generale e  le classi cittadine in Piacenza nel secolo XVI, «Bollettino storico piacentino», V (1910), pp. 71-82;

  • Maurizio Gariboldi, Per la storia dei ceti dirigenti di Piacenza nella prima metà del Cinquecento: i correttori delle bine, in «Bollettino storico piacentino», CXVI (2021), fasc. 1, pp. 29-51;

  • Maurizio Gariboldi, Per la storia dei ceti dirigenti di Piacenza nella prima metà del Cinquecento: i componenti delle bine, in «Bollettino storico piacentino», CXVI (2021), fasc. 2, pp. 217-258;

  • Luigi Maffini, Ordini, istituzioni, patrimoni, a Piacenza tra Cinque e Seicento, in «Bollettino Storico Piacentino», LXXVII (1982), Gennaio-Giugno, pp. 1-24; 

  • Emilio Nasalli Rocca, Il decreto «de Regimine» del Cardinale Legato Giovanni Salviati (1530), «Piacenza», 1927, pp. 53-57;

  • Emilio Nasalli Rocca, Il decreto del cardinale legato Giovanni Del Monte, in «Piacenza», II (1928), pp. 35-39;

  • Emilio Nasalli Rocca, Il decreto del cardinale legato Umberto Gambara, in «Bollettino storico piacentino»XXVI (1931), pp. 68-76;

  • Emilio Nasalli Rocca, Per la storia sociale del popolo italiano. Il Consorzio gentilizio dei Fontanesi, signori della val Tidone, in «Archivio storico delle Province Parmensi», s. IV, XVI, 1964, pp. 195-216; 

  • Vincenzo Pancotti, I paratici piacentini e i loro statuti, vol I, Piacenza, del Maino 1923, p. 186-189.

  • Cristoforo Poggiali, Memorie storiche di Pacenza, Giacopazzi Piacenza, 1761, vol. IX, pp. 15-16;

  • Maria Antonietta Silva, Ceti dirigenti urbani dell’Emilia moderna: i consiglieri del Comune di Piacenza (1550-1675), tesi di laurea, a. a. 1983-1984, Università degli studi di Parma, Facoltà di Economia e Commercio, Istituto di Storia economica, rel. Marco Cattini

  • Paola Torri, Aspetti del governo della città di Piacenza all’epoca di Francesco Sforza (1448- 1466), tesi di laurea, Università degli studi di Milano, Facoltà di Lettere e Filoso a, a. a. 1979-1980, rel. Giorgio Chittolini.