I misteri della scrittura. Quaderno e laboratorio didattici per l'anno scolastico 2003-2004

Archivio di Stato di Piacenza, Palazzo Farnese, Piazza Cittadella 29 - Archivio di Stato di Piacenza Comune di Piacenza - Settore Formazione. Con il contributo: Camera di Commercio di Piacenza

5 novembre 2003 - Didattica



I misteri della scrittura
A cura di:  Anna Riva
Disegni:  Giuseppe Soggetti
Composizione quaderno:  Studio & Tre, Piacenza  In svolgimento su prenotazione:
presso l'Archivio di Stato - Palazzo Farnese
Piazza Cittadella 29 - Piacenza


 


Un nuovo laboratorio didattico in Archivio di Stato


 
Mercoledì 5 novembre 2003 alle 17, presso l’Archivio di Stato di Piacenza (Palazzo Farnese, II piano), viene presentato il progetto didattico I misteri della scrittura, diretto agli alunni delle scuole elementari e medie e, con opportuni approfondimenti, anche agli studenti degli istituti superiori; accanto ad un laboratorio pratico i ragazzi troveranno un aiuto per conoscere attraverso un quaderno didattico la paleografia e le tecniche di esecuzione delle antiche scritture.

L’iniziativa è condotta in collaborazione con il Settore Formazione del Comune di Piacenza, che già dallo scorso anno opera con la maggiore istituzione archivistica piacentina in progetti da svolgersi durante tutto l’anno scolastico.

Il laboratorio, che sarà condotto da archiviste diplomate con ampia esperienza nella didattica della storia, sarà supportato dal quaderno alla cui realizzazione ha contribuito la Camera di Commercio di Piacenza. Il quaderno didattico, intitolato appunto I misteri della scrittura, sarà presentato agli insegnanti nella medesima occasione.

Mentre il quaderno fornirà l’approccio teorico alla storia della scrittura, ai suoi usi, ai suoi significati più nascosti, attraverso il laboratorio pratico sarà possibile imparare a scrivere a sgraffio sui cocci come nell’antica Grecia o sulle tavolette cerate con lo stilo come a Roma. Chi vorrà potrà esercitarsi a tracciare graffiti come sui muri di Pompei; non mancherà la possibilità di utilizzare la penna d’oca e il più recente pennino, compagno fidato di generazioni di studenti fino a non molti decenni fa. Tutti i materiali sono stati realizzati o reperiti ad hoc da esperti, in base ad accurate ricerche archivistiche ed iconografiche.

Per gli studenti del biennio delle scuole superiori il quaderno vuole, invece, essere uno spunto di riflessione su alcuni aspetti della storia della scrittura latina; per loro, nel laboratorio, sarà possibile approfondire la paleografia e imparare a leggere i documenti antichi dal Medioevo all’età moderna.

Un personaggio, Stilo, che nel nome richiama l’antico strumento scrittorio in uso a Roma, inventato da Giuseppe Soggetti, sarà il filo conduttore dell’intera esperienza.

Il laboratorio, della durata di 90 minuti circa, è attivo dal 19 novembre p.v. ed è gratuito per le scolaresche (max 25 persone circa) del Comune di Piacenza che aderiranno al progetto didattico del Settore Formazione "Conoscere la città. Percorsi storico-artistici". Alle altre interessate è richiesto un modesto contributo.