IL DIGITALE PER L'ARCHIVIO

Archivio di Stato di Piacenza, Palazzo Farnese, Piazza Cittadella 29 - Archivio di Stato di Piacenza, Banca di Piacenza, Cineclub Piacenza

24 - 25 settembre 2005 - Giornate Europee del Patrimonio

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2005 promosse dal Consiglio d'Europa, l'Archivio di Stato di Piacenza presenta alcune applicazioni digitali a servizio delle attività negli archivi storici.

A memoria d'uomo

Le pergamene e i disegni "Paveri Fontana"

Archivio di Stato di Piacenza - Palazzo Farnese, 24 settembre 2005, ore 10,30

Piacenza, città ricca ed influente fino al secolo XIV ed in particolare fino alla presa di Francesco Sforza del secolo successivo, con la sua diocesi ha prodotto, e possiede in modo sparso, un cospicuo patrimonio pergamenaceo di provenienza, ovviamente, ecclesiastica (dei monasteri soppressi e dei capitoli secolari), pubblica (Ospizi Civili, Registrum Magnum) e privata. Nonostante la meritata fama, forse questo patrimonio non è conosciuto nel suo insieme.

Un utile intervento, ormai affidabile, è quello di riprodurre in formato digitale serie archivistiche tipiche come le raccolte di pergamene o quelle di mappe e disegni. Sabato 24 settembre si prende in considerazione una bella e inedita documentazione espressione di una dei più influenti consorzi gentilizi piacentini, i da Fontana o Fontanesi (Paveri Fontana, secc. XI-XIX).

Si tratta di circa 150 documenti, tra pergamene e disegni, della famiglia i cui rami (Paveri, Arcelli, Malvicini, Banduchi) si affermarono a Piacenza, in Val Tidone, in Val Luretta e in Val Trebbia. L'acquisizione e la lettura su computer permette di approfondire e valorizzare le carte al di là del luogo di conservazione.

Si spera che questo primo tentativo - che si avvale dell'attrezzatura della Cooperativa Sociale Futura di Piacenza - possa stimolare l'avvio di una campagna di riproduzione in digitale dei vari diplomatici posseduti dall'Archivio di Stato e dagli enti conservatori.

La sede sussidiaria nel monastero di S. Agostino
Contenuto speciale del film A memoria d'uomo. L'Archivio di Stato di Piacenza si racconta

Archivio di Stato di Piacenza - Palazzo Farnese, 25 settembre 2005, ore 17


Dopo l'anteprima del maggio scorso che ha riscosso un notevole successo, il film documentario A memoria d'uomo. L'Archivio di Stato di Piacenza si racconta, diretto da Enzo Latronico, sarà distribuito e proiettato a scopo formativo nel prossimo anno scolastico corredato da un contenuto speciale di estremo interesse: La nuova sede nel monastero di S. Agostino.

Domenica 25 settembre sarà presentato il breve video, girato in digitale e in formato 16:9, che illustra l'attuale stato del monastero agostiniano, il grande complesso dimesso sullo stradone Farnese, la cui porzione est dovrebbe ospitare tra qualche anno - nuova e più funzionale sede - l'Archivio di Stato.

Si tracciano le sue secolari vicende storiche e, accennando agli odierni lavori per la realizzazione di alcuni depositi sussidiari, si delinea la necessità di un recupero completo dell'imponente edificio che comprende anche l'omonima basilica.

Allo Stato, che ne è proprietario, ma anche agli enti pubblici e privati, si chiede una presa d'atto e qualche impegno, poiché la proiezione del contenuto speciale vuol essere un'occasione per l'avvio di un dibattito che coinvolga possibilmente anche l'opinione pubblica.