Nella campagna piacentina oltre Strada Levata: S. Antonio a Trebbia

Cooperativa di Consumo, via Emilia Pavese 238 - Piacenza

13 gennaio 2008 - Mostre

Contributi o galleria fotografica

L'Archivio di Stato di Piacenza, il Comitato organizzativo della Sagra di S. Antonio e l'Avis di S. Antonio promuovono una mostra su S. Antonio a Trebbia.


Nella campagna piacentina oltre Strada Levata

Nell'ambito delle manifestazioni per la sagra di S. Antonio (13-20 gennaio 2008) è stata realizzata, con intenti didattici e divulgativi, una mostra che cerca di offrire l'immagine originaria di un territorio che ha subito profonde modificazioni nel corso degli ultimi 150 anni. Dalle ricerche emerge che quello che oggi è un quartiere periferico della città, sviluppato intorno alla via Emilia, fino ai primi decenni del XX secolo era un comune autonomo foraneo ovvero situato al di fuori della città circoscritta amministrativamente dalla cinta muraria, fuori Stada Levata, attuale via Taverna.

S. Antonio rappresentava il polmone verde della città dove gli ortolani e i commercianti di granaglie di Piacenza avevano i loro campi.

Dal secolo XVI è attestata la presenza sulla via Romea, l'antica via dei pelleggrini, poi denominata via Emilia, di un'osteria tutt'ora esistente; secondo la tradizione qui sarebbe passato anche San Rocco prima di recarsi a Piacenza per sanare la città dalla peste.

La mostra è articolata in 12 pannelli espositivi, nei quali il testo, corredato da fotografie, fornirà chiare e semplici nozioni sulle diverse epoche storiche dal Quattrocento al Novecento.

Documenti da scaricare