Il filo della memoria nell’archivio storico del Comune di Piacenza (1806-1969)

Archivio di Stato di Piacenza, Palazzo Farnese, Piazza Cittadella 29

25 settembre 2010 - Giornate Europee del Patrimonio

Il filo della memoriaIn occasione delle Giornate Europee del Patrimonio e della terza edizione del Festival del diritto verrà presentato l'archivio storico comunale dopo il lavoro di revisione della cooperativa Memosis.

Sulla scorta della convenzione stipulata con l’Archivio di Stato di Piacenza il Comune di Piacenza ha affidato alla cooperativa archivistica Mémosis di Lodi l’ingente incarico di rivedere il proprio archivio dall’istituzione della mairie autonoma nel 1806 fino al 1969 circa. Si tratta dell’archivio storico della «Primogenita d’Italia», proclamata tale da Carlo Alberto di Savoia il 10 maggio 1848 durante la prima Guerra d’Indipendenza. Il lavoro svolto permetterà di disporre di una migliore organizzazione e descrizione degli atti relativi a un periodo che supera il secolo e mezzo e quindi agevolerà l’approfondimento di studi e ricerche su tanti aspetti della vita istituzionale e sociale piacentina. In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio e del terzo Festival del diritto viene presentato il riordinamento e l’elenco di consistenza di tutto l’archivio storico.

La manifestazione – che per le sue caratteristiche, può senz’altro inserirsi, a pieno titolo, anche nelle locali celebrazioni del 150° anniversario dello Stato italiano che toccheranno il loro vertice durante il 2011 - è corredata da una piccola esposizione di atti significativi che rimarrà aperta al pubblico fino al 29 ottobre.

Il 25 settembre saranno rivelate delle tracce che il passato ci ha copiosamente lasciato in eredità. Sta a noi riappropriarci di questa ricchezza, percorrendo il filo della memoria.

Documenti da scaricare