RIAPERTURA DELLA SALA DI STUDIO

15/05/2020

Palazzo Farnese - piazza Cittadella 29 - 29121 Piacenza

L’Archivio di Stato di Piacenza dalla prossima settimana riapre al pubblico in maniera contingentata mediante prenotazione obbligatoria.

Dal 18 maggio p.v. saranno accettate le prenotazioni tramite telefono (0523-338521) o per e-mail (as-pc.salastudio@beniculturali.it); alle prenotazioni sarà data conferma immediata al telefono o in differita per posta elettronica.

Per accedere ai locali dell’Archivio di Stato è necessario indossare mascherina e guanti ed osservare le misure di distanziamento sociale e di contenimento dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 previste in base al DPCM 26 aprile 2020, alle disposizioni e ai protocolli di accordo in materia di prevenzione e sicurezza.

L’accesso all’Istituto sarà limitato a un massimo di cinque utenti al giorno. Gli orari dell’Istituto rimangono invariati: lunedì-venerdì 8.30-13.30; mercoledì e giovedì 8.30-17.

Sarà possibile accedere all’Archivio tramite ascensore da utilizzare una persona alla volta, indossando i dispositivi di protezione individuale.

Gli utenti prima di accedere alla sala di studio saranno accolti in anticamera dove dovranno sanificare i guanti, o detergersi le mani prima di indossare i guanti, e dovranno sottoporsi alla misurazione della temperatura corporea; dovranno inoltre sottoscrivere un’autodichiarazione in cui affermare di non essere sottoposti alla misura della quarantena obbligatoria e di non essere risultati positivi al COVID-19 o in caso positivo di aver effettuato due tamponi diagnostici negativi e di non avere famigliari o conviventi positivi.

Nella sala di studio gli utenti occuperanno il posto loro assegnato – un solo studioso per scrivania –, dovranno rispettare la distanza minima fra di loro di 1.50-2.00 m e tenere conto della segnaletica orizzontale a pavimento.

Ogni qualvolta si rientrerà nella sala di studio sarà obbligatorio sanificare i guanti con il gel igienizzante messo a disposizione.

I pezzi dati in consultazione saranno posti in isolamento per dieci giorni in un locale specifico prima di poter essere ricollocati e riammessi alla consultazione.

Altre informazioni sono affisse in istituto. Il personale resta a disposizione per consulenze telefoniche e ricerche per corrispondenza.


MODALITÀ PER LA CONSULTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE

Si invitano gli utenti a consultare in via preventiva le risorse e gli strumenti di corredo messi a disposizione on line sulla pagina istituzionale dell’Archivio di Stato, così da limitare al massimo l’uso e la consultazione degli strumenti di corredo cartacei (inventari, guide, elenchi) presenti in sede.

Qualora lo si ritenesse utile e necessario, prima di recarsi in sede per la consultazione del materiale, potrà essere richiesta una consulenza telefonica, via mail o anche in video con i funzionari responsabili. Non sarà possibile svolgere ricerche sulle rubriche dei ruoli matricolari e sui registri decennali di Stato civile. Queste ricerche, che richiedono la consultazione contemporanea di più registri e volumi, saranno svolte unicamente dal personale di sala studio su richiesta dell’utente (pervenuta preferibilmente via mail). Le ricerche potranno essere svolte qualora siano disponibili dati circostanziati e certi sui nominativi da cercare. Qualora non fossero forniti dati certi, ma approssimativi le ricerche saranno svolte secondo le seguenti modalità:

  • per quanto riguarda i ruoli matricolari l'intervallo di ricerca comprenderà i tre anni precedenti e i tre anni successivi la data indicata;

  • per le ricerche di stato civile la ricerca sarà circoscritta a non più di tre comuni della provincia.

Le ricerche catastali saranno svolte preferibilmente per corrispondenza qualora l’utente comunichi informazioni sufficienti e dettagliate utili al recupero dei dati. Nel caso in cui non siano disponibili informazioni certe e precise sarà possibile recarsi in sede, previo appuntamento.

Se si intendono consultare singoli documenti o materiali specifici per i quali si conosce la precisa segnatura e collocazione e per i quali sia consentita e possibile la riproduzione, sarà possibile richiederne l’invio direttamente via mail, senza recarsi presso la sede dell’istituto.

Per la consultazione degli atti di successione e altre eventuali richieste di carattere amministrativo la domanda potrà essere presentata via mail o via telefono e la documentazione in copia (se necessaria) potrà essere ritirata in sede previo appuntamento. Nel caso in cui si ritenga indispensabile la consultazione della documentazione prima dell’eventuale riproduzione, sarà possibile recarsi in sede, previo appuntamento.

Sarà possibile consultare un unico pezzo per volta. I pezzi dati in consultazione e definitivamente consultati saranno successivamente posti in una busta e lasciati in isolamento preventivo in apposito locale per dieci giorni prima di essere ricollocati e riammessi alla consultazione.

I pezzi dati in consultazione e non definitivamente consultati saranno imbustati e mantenuti a disposizione del medesimo studioso, ma non potranno essere concessi in consultazione ad altri.

All’interno della sala di studio le comunicazioni col personale si effettueranno unicamente attraverso gli schermi parafiato posti sulla scrivania del banco informazioni.

AREA RISTORO

L’accesso all’area ristoro è consentito a una sola persona alla volta. È permesso permanere nell’area ristoro solo lo stretto tempo necessario a prelevare e consumare la bevanda e/o il cibo. Presso le aree ristoro sono messi a disposizione degli utenti prodotti per la disinfezione delle mani.

Non è possibile utilizzare l’area ristoro al piano terra.

Piacenza, li 15 maggio 2020 Il direttore
(dott. Gian Paolo Bulla)